Le Borse mondiali provano a raccogliere l’assist di Powell

11 Gennaio 2019, di Daniele Chicca

Gli investitori europei hanno voglia di comprare seguendo la scia di quanto avvenuto in Asia e soprattutto sul finale di giornata in America. Tutte le Borse principali dell’area scambiano in progresso nell’ultima seduta della settimana. L’indice FTSE 100 della Borsa di Londra si è riportato sopra i 7.000 punti per la prima volta quest’anno.

Se Wall Street è riuscita ieri a inanellare la quinta seduta di fila in rialzo lo deve in gran parte alle parole accomodanti pronunciate da Jerome Powell. Il presidente della Federal Reserve ha detto chiaramente che la banca centrale è pronta a togliere la funzione di pilota automatico dal ciclo dei rialzi dei tassi e prendersi una pausa.

Le rassicurazioni hanno fatto bene a un mercato che fino a quel momento pagava le vendite e le stime deludenti del settore retail, sia in Usa sia nel Regno Unito. Macy’s per esempio, i cui titoli hanno anche perso il -18% a un certo punto, ha rivisto al ribasso le linee guida sull’esercizio 2018 dopo le vendite deludenti sotto le feste natalizie.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 11 Gennaio 201915:55

La Borsa americana cala in avvio dopo cinque sedute di fila in rialzo: ad aiutare i listini azionari erano state le rassicurazioni di Jerome Powell sull’approccio improntato alla pazienza sui rialzi dei tassi di interesse e l’allentamento della tensione in ambito commerciale tra Usa e Cina.

Il Dow Jones apre con un ribasso dello 0,26% a quota 23.940, l’indice S&P 500 in rosso dello 0,33% in area 2.588,11 e il Nasdaq cede lo 0,55% a 6.9047.46 punti. Per l’azionario è il miglior inizio d’anno dal 2003.

Daniele Chicca 11 Gennaio 201916:01

La Borsa americana cala in avvio dopo cinque sedute di fila in rialzo: ad aiutare i listini azionari erano state le rassicurazioni di Jerome Powell sull’approccio improntato alla pazienza sui rialzi dei tassi di interesse e l’allentamento della tensione in ambito commerciale tra Usa e Cina.

Il Dow Jones apre con un ribasso dello 0,26% a quota 23.940, l’indice S&P 500 in rosso dello 0,33% in area 2.588,11 e il Nasdaq cede lo 0,55% a 6.9047.46 punti. Per l’azionario americana è il miglior inizio d’anno dal 2003.

Daniele Chicca 11 Gennaio 201918:15

Questo il risultato giornaliero per le Borse europee principali in chiusura:
FTSE 100 -0,4%
DAX -0,3%
CAC -0,7%
IBEX -0,1%
FTSE MIB -0,1%

Il computo settimanale è invece il seguente ed è molto positivo:
FTSE 100 +1,1%
DAX +1,1%
CAC +0,8%
IBEX +1.5%
FTSE MIB +2,3%

Piazza Affari si avvicina così ai massimi di novembre/dicembre
Forexlive Image View