BORSE EUROPEE PRUDENTI IN ATTESA DELLA BCE

14 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A metà mattina migliorano le Borse europee, che tuttavia rimangono prudenti in attesa della riunione della Bce, Banca centrale europea, dalla quale non si aspettano comunque novità sui tassi di interesse.

Il rimbalzo del Nasdaq alla vigilia dà vigore al comparto della New economy, mentre restano penalizzati i titoli petroliferi.

In particolare l’attenzione degli investitori si sta concentrando sui telefonici (+2,7% l’indice relativo dell’Eurostoxx) e tecnologici (+1,7%).

Tra i settori che vanno in controtendenza oltre ai petroliferi (-2,2%), anche i bancari (-0,2%) e gli alimentari (-1,1%).

Francoforte segna un rialzo dello 0,87%, Parigi è a +1,21% e Londra a +0,9%. Zurigo perde terreno, tradizionalmente insensibile ai movimenti del settore tecnologico: l’indice Smi lascia lo 0,22%.