Borse europee, tutti i settori in rosso. Bond si riscattano

21 Febbraio 2018, di Daniele Chicca

Le Borse europee perdono terreno, con Piazza Affari particolarmente pesante. Quasi tutti i settori sono in calo in giornata, nonostante le buone performance messe a segno dai mercati asiatici. In attesa di una seconda parte della settimana ricca di avvenimenti, gli investitori sono innervositi dagli ultimi dati macro economici che hanno deluso in Europa. I bond della regione sono di riflesso richiesti, in un contesto di avversione al rischio. I Treasuries Usa sono poco variati, mentre sul Forex il dollaro sale per la quarta seduta di fila prima di un’altra serie di emissioni di debito Usa e della pubblicazione dei verbali della Fed. Ieri l’S&P 500 ha chiuso in calo dopo sei sedute positive consecutive: a pesare sono state alcune trimestrali societarie deludenti.

Lasciate qui commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli operativi, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti sulle Borse li trovate nel LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 21 Febbraio 201811:39

I cali di Wall Street di ieri e i dati sull’indice PMI non convincenti stanno mettendo sotto pressione i listini azionari europei. Parigi cede lo 0,54%, Madrid lo 0,59% e Francoforte lo 0,4%. In generale gli investitori preferiscono sposare un atteggiamento cauto anche nell’attesa delle minute della Federal Reserve che verranno pubblicate in serata e nelle quali gli esperti contano di trovare indicazioni sulle future mosse dell’istituto centrale. 

Daniele Chicca 21 Febbraio 201811:39

A Piazza Affari (-0,7%) tutti i titoli scambiano in rosso, con Recordati particolarmente pesante, anche in asta di volatilità. La lettera si abbatte anche su FCA e Ferrari. A Piazza Affari l’attenzione continua a rimanere concentrata su Telecom Italia, che dopo il balzo in avanti di ieri, ha aperto in rialzo dello 0,2%, ma poi ha invertito rotta (cede lo 0,25%). Il mercato scommette su imminenti novita’ per la compagnia di tlc, parte delle quali potrebbero emergere il 6 marzo, quando il cda della società sarà chiamato ad approvare il nuovo piano industriale.

Daniele Chicca 21 Febbraio 201813:03

Prendono una cattiva piega le contrattazioni sul petrolio. I contratti future Usa, dopo aver archiviato la giornata di ieri appena sopra la parità, a poca distanza dai 62 dollari al barile, oggi tornano a perdere terreno. In mattinata le quotazioni dell’oro nero vengono fotografate a 61,3 dollari, con un calo dello 0,66%, frenate soprattutto dal rafforzamento del dollaro tanto nei confronti dello yen quanto dell’euro.

Come spesso accade, la debolezza del petrolio si riflette sull’andamento dei titoli del settore oil in Borsa. A Piazza Affari Tenaris è in flessione di più di due punti percentuali (-2,19%). Male anche Saipem (-2,05%) in attesa dei conti del 2017 in arrivo in giornata, mentre si difende meglio ENI che contiene le perdite allo 0,1%. Provano a tenere testa ai ribassisti anche due titoli a minore capitalizzazione, Saras e Maire Tecnimont.

Daniele Chicca 21 Febbraio 201815:24

Sul Forex, il dollaro Usa – forte di una serie di sedute positive in vista della pubblicazione dei verbali della Fed – è salito sui massimi di una settimana nei confronti dei suoi rivali principali del G10. Gli investitori stanno chiudendo le loro posizioni short prima delle minute e così il biglietto verde sta realizzando la migliore settimana dell’anno. Per ora è in rialzo dell’1%, una performance che equivale a un rimbalzo dopo il calo settimanale del periodo scorso dell’1,5%, ai minimi di tre anni.

Daniele Chicca 21 Febbraio 201816:08

Wall Street ha aperto gli scambi in rialzo e l’indice della volatilità è sceso sotto quota 20 punti.

Daniele Chicca 21 Febbraio 201816:22

Le vendite di case esistenti si sono attestate a 5,38 milioni negli Stati Uniti a gennaio, sotto le stime che erano per un valore pari a 5,60 milioni e meno delle 5,56 milioni di unità del mese precedente. La variazione mensile è del -3,2%. Le stime erano per un risultato positivo dello 0,5%. Prosegue dunque la tendenza negativa già vista a dicembre, quando il computo è stato del -2,8%.

Daniele Chicca 21 Febbraio 201817:27

La Borsa Usa viagga sui massimi di seduta.
Forexlive Image View

Daniele Chicca 21 Febbraio 201817:38

Di tutt’altro tenore la prova delle Borse europee. A Milano il Ftse Mib perde lo 0,15% circa. In fondo al listino Saipem perde oltre il 1%. Negativi anche Atlantia, Enel, Recordati e Prysmian. In rialzo invece Ferragamo, Banco Bpm, Stm, Luxottica e Exor.