BORSE ASIATICHE NEGATIVE, TOKIO TEME I TASSI

4 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse asiatiche non hanno considerato la chiusura positiva di Wall Street e anzi per la maggior parte di esse ha dominato il segno meno.

Tokio ha sofferto, archiviando la seduta con un -0,82%. Il Nikkei è stato penalizzato dal Tankan, il rapporto sullo stato dell’economia giapponese diffuso dalla Banca centrale del Giappone (BoJ: Bank of Japan).

Il rapporto sottolinea la prospettiva di un aumento degli investimenti delle grandi imprese del Paese, e più in generale un’accresciuta attività del settore industriale. Questo fa aumentare il timore che sia ormai prossima la fine della politica dei tassi a zero praticata dalla BoJ.

Seul ha perso il 2%; Singapore lo 0,11%. Pesante Taiwan, -2,96%, con la caduta dei titoli elettronici e un diffuso timore per un rialzo dei tassi.

Fra le principali Piazze asiatiche, l’unica positiva è Hong Kong, che segna +0,14%.