BORSA USA: ATTESO UN TRIMESTRE
IN FRENATA

12 Gennaio 2006, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo articolo esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Gli utili delle aziende statunitensi sono probabilmente aumentati del 12 percento nel quarto trimestre, registrando l’incremento più esiguo in oltre due anni. Lo indica un sondaggio di Thomson Financial, i cui risultati potrebbero preludere ad un rallentamento nella crescita dei profitti d’impresa quest’anno.
Società energetiche quali Exxon mobil e Chevron segneranno probabilmente la crescita degli utili maggiore fra quelle dell’indice azionario standard & poor’s 500, con un aumento medio dei profitti pari al 42 percento nel trimestre, grazie al perdurare di prezzi alti di greggio e gas naturale.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Gli analisti prevedono che gli utili dell’indice s&p 500 saliranno del 13,1 percento nel 2006, in ripiegamento rispetto al 13,4 percento dell’anno scorso, ha riferito Thomson. Secondo investitori quali Barbara Marcin, che partecipa alla gestione di $28 miliardi presso Gamco investors a New York, qualunque aumento degli utili superiore al 10 percento sarebbe positivo, anche alla luce del probabile rallentamento della crescita economica statunitense. “Con il greggio salito da $40 a $60 alla fine dell’anno, non sorprendente che ci sia stato un settore trainante (quello dell’energia) e che poi si verifichi un lieve rallentamento rispetto a tali livelli,” ha dichiarato Marcin.

Il prodotto interno lordo Usa aumenterà del 3,4 percento quest’anno, secondo la previsione mediana degli economisti interpellati da Bloomberg news, in rallentamento dal 3,6 percento del 2005.

Copyright © La Lettera Finanziaria per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved