BORSA: TELECOM-SEAT SPINGE AL RIALZO

11 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

(la notizia si riferisce alle 10 ora italiana)

A metà mattinata l’indice Mibtel segna un aumento dell’1,83%, ma in apertura l’indice telematico aveva raggiunto il suo record con una crescita del 2,31%; Fib marzo sopra i 47.000 punti.

Ovviamente Piazza Affari è galvanizzata dall’operazione, annunciata ieri sera, tra Tin-it e Seat. Quest’ultimo titolo fin dall’apertura è stato sospeso per eccesso di rialzo, poi è stato riammesso e sospeso di nuovo. Telecom supera i 20 euro (un euro vale 1936,27 lire), in crescita del 7,59%.

In forte denaro tutti i titoli legati a Internet, le Tiscali +9,78% (sospese e poi riammesse), e quelli legati al gruppo Telecom (Tecnost +8,31%, Olivetti +7,61%, Tim +1,41%). Rinviate per eccesso di rialzo anche Cir, Cofide, Espresso, Class, Gemina, Buffetti, Finmatica e Banca Profilo.

Bene le banche, mentre risultano trascurate Eni, Fiat e Enel.