BORSA: PER UN ATTIMO MIBTEL IN NEGATIVO

22 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Si fa sempre più sottile lo strato di ghiaccio che sostiene in territorio positivo la Borsa di Milano; alle 11 per qualche secondo anzi il Mibtel è finito sotto con -0,01%. Ora, alle 11,10, viaggia a +0,03% e il Mib30 segna +0,03%.

C’è il Nuovo Mercato e qualche titolo tradizionale a sostenere il listino; per il resto l’arretramento è generale. Se basta a consolare, anche in Europa la situaizone si fa più pesante, con l’unica eccezione di Parigi che sta salda sopra l’1% di crescita; quanto alle altre Piazze, la crescita rasenta lo zero, mentre Londra è negativa.

Enel perde l’1,49%; Olivetti, Aem, Autostrade e ora anche Pirelli lasciano oltre il 2%; più dell’1% di ribasso viene segnato da Seat Pagine Gialle, Bnl, Banca di Roma, Finmeccanica e Mediobanca.

Ora anche Tecnost e Olivetti, che nelle precedenti battute si apprezzavano, stanno perdendo terreno e segnano rispettivamente -0,44 e -0,62%.

Tim scende dell’1,05%; Eni dello 0,18%.