BORSA PARIGI: DENARO SUL CREDIT LYONNAIS

5 Ottobre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Forti acquisti sul Credit Lyonnais, mentre sembra sfumare l’ipotesi del prolungamento di due anni del patto di sindacato in scadenza nel prossimo luglio. Il titolo del gruppo bancario francese e’ salito fino a 44,79 euro (+5,6%), per poi cedere qualche posizione. Ad un’ora dalla chiusura della seduta il progresso e’ del 3,9% a 44,05 euro.

A far crescere la domanda sulla Banca d’Oltralpe, dopo un periodo di relativa calma, sono le indiscrezioni secondo cui il gruppo spagnolo Bbva (che controlla il 3,8% del Lyonnais) potrebbe dare manforte ad Axa ( che a sua volta detiene il 5,9% del capitale), che nelle scorse settimane si e’ detta contraria a una proroga del ‘Gruppo degli azionisti partner’ se non vi saranno contropartite operative.

L’ipotesi di un prolungamento del patto di sindacato era stata lanciata dal presidente del Lyonnais, Jean Peyrelevade ed ha trovato favore presso il Credit Agricole (primo azionista con il 10%) e le Agf, controllata francese del gruppo Allianz che ha il 6,2% della banca.

Se il patto andra’ in scadenza nel prossimo luglio, verranno automaticamente ad aprirsi le grandi manovre per il controllo della banca, il che rilancia l’interesse speculativo sul titolo.