BORSA: OCCHI PUNTATI SUI TELEFONICI

24 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Gli occhi restano puntati sui telefonici. Il mercato sembra dar credito alle rinnovate voci su un possibile, e prossimo, matrimonio fra Tecnost e Olivetti.

Il numero uno di Telecom Italia Roberto Colaninno, ha sempre negato questa eventualità, ma a smentire c’è l’ondata di ordini di acquisto che si sta abbattendo sui due titoli.

Più su Tecnost, bisogna dire, che non su Olivetti. Il primo guadagna, alle 12,30 ora italiana, il 7,37% a 4,30 euro (un euro vale 1936,27 lire); il secondo prende il 4,25% a 4,12 euro. In forze è Tim, +3,01%, mentre Telecom si apprezza più modestamente di uno 0,6%.

Così trascinati gli indici salgono: il Mibtel è a +1,67%; il Mib30 a +1,63%; il Midex a +2,43%.

Riammesse le Cofide che erano state sospese in precedenza; congelate ancora una volta per ribasso le sfortunate Cdb Webtech, sul mercato solo da lunedì scorso.