BORSA MILANO: ORE 12, ANCORA DENARO SU FIAT

3 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nel ridimensionamento generale che sta interessando le piazze europee poco prima della fine della riunione a Francoforte della Banca centrale europea, Milano è tra le Borse che soffrono meno. Alle 12 l’indice Mibtel segna un progresso dello 0,71%. Ben tenuto il Fib marzo.

Resta il denaro su Fiat. All’interno della scuderia di casa Agnelli il mercato privilegia i titoli priv e risp. Nel mare aperto fatto di no comment sulle possibili manovre che interesseranno Torino nel prossimo futuro, si preferisce indomma puntare a un approdo sicuro, e cioè a rafforzamenti interni al Gruppo.

Dunque, Fiat ord in leggero calo, priv a +1,86%, risp a +1,72%, Ifi priv a +2,51%. In calo le Ifil.

Fuori l’orizzonte Fiat, volano Mediaset, che dopo la sospensione per rialzo segnano un +6,06%; le Seat Pagine Gialle crescono del 4,24%), bene anche le utilities.

In buon rialzo i telefonici con Telecom (+0,92% stabilmente sopra i 18 euro; un euro vale 1936,26 lire), Tim a +1,07%, in calo Olivetti. Bene i titoli Internet.