BORSA MILANO: ECCO I TITOLI CALDI DI OGGI

14 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Di seguito, i titoli che potrebbero muoversi a Piazza Affari. MEDIASET – Il Financial Times riporta che Endemol, la società di produzioni tv partecipata dal gruppo italiano, ha messo nel mirino la britannica Itv. Il quotidiano britannico riferisce le parole di John De Mol, protagonista del buyout di Endemol al fianco di Mediaset, che, parlando di Itv, ha detto: “Questo è un esempio di integrazione che potrebbe avere senso, dipende dai numeri”. SAIPEM – E’ stata selezionata da Dolphin Energy, società degli Emirati Arabi Uniti, per la costruzione di un gasdotto [nSCE343884].

TELECOM ITALIA – Una nota dei sindacati del settore tlc afferma che il numero dei dipendenti tagliati dal gruppo potrebbe essere superiore ai 5.000 annunciati [nL11590103]. Secondo il Sole 24 Ore di sabato scorso, la famiglia Fossati, azionista al 4,5% di Telecom, ha preparato un progetto di valorizzazione del gruppo, che si riserva di presentare dopo la semestrale.

Mercato ricco di insidie ma anche di opportunita’. E con news gratis, non vai da nessuna parte. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

GENERALI – Il Sole 24 Ore di sabato ha riportato la notizia che Generali ha investito 300 milioni di euro nello hedge fund Tenax. A2A – Il Sole 24 Ore di domenica ha scritto che il sindaco di Milano, Letizia Moratti, ha chiesto di tagliare circa 500 poltrone tra amministratori e sindaci delle controllate. Secondo Milano Finanza, inoltre, tra le banche d’affari circola un dossier riguardante la fusione fra A2A ed EDISON. (*)

INTESA SANPAOLO – In un’intervista ad Affari & Finanza, Francis Cadylaftis, numero uno Eurizon Capital, ha detto che la società di asset management cerca un partner industriale estero. (*) MITTEL – Repubblica di oggi scrive che la finanziaria che fa riferimento a Giovanni Bazoli, presidente di Intesa Sanpaolo, svolge un ruolo di regia nelle trattative fra il fondo di private equity Equinox e Fingruppo, la finanziaria di Emilio Gnutti.

FIAT – Il Giornale di domenica ha riportato le parole di Pippo Gianni della Regione Sicilia, che ha annunciato che, se il Lingotto non prenderà un impegno serio per l’impianto di Termini Imerese, verrà sostituito da un’altra casa automobilistica. SARAS – I vertici del gruppo hanno illustrato al Sole 24 Ore gli obiettivi futuri; in particolare, l’Ebitda 2008 è visto in crescita del 6%, a 630 milioni.

POP MILANO – L’associazione Bpm 360° auspica che l’ispezione della Banca d’Italia possa accelerare il processo di riforma della governance. Lo ha detto a Reuters il direttore finanziario dell’associazione [nL11512930]. BANCO POPOLARE – La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca entrerà nel capitale sociale della joint-venture fra Banco Popolare e Sofinco nel settore del credito al consumo, investendo 215 milioni di euro [nL11113361]. (*)

SNAI – Secondo Plus, il gruppo di private equity Cvc ha costituito tre veicoli per lanciare un’opa sul gruppo attivo nelle scommesse. Il settimanale, peraltro, riferisce la smentita dell’indiscrezione da parte dell’azionista di riferimento Snai Servizi Srl, ma parla di interesse da parte di altri soggetti finanziari. BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA – L’AD Guido Leoni, secondo Milano Finanza, raccomanderà al cda di abbandonare il piano d’acquisizione della Banca delle Marche.

ERGO PREVIDENZA – Ha preso atto delle dimissioni di Peter Geipel dalla carica di AD e da tutti gli incarichi ricoperti nel gruppo con effetto immediato. Nel frattempo, e fino al completamento delle valutazioni del caso, è stato sospeso il processo mirante a una possibile cessione della società, dice un comunicato [nL1137432]. BENI STABILI – Cda ha deliberato buyback sul 4% del capitale [nL11329273]. ANSALDO STS – Si è aggiudicata un contratto in Brasile; la quota del gruppo italiano è pari a 36 milioni di dollari [nL11143505].

AUTOGRILL – La divisione HMSHost ha rinnovato in anticipo la concessione per i servizi di ristorazione nell’aeroporto di St.Louis. Il fatturato cumulato previsto nel periodo 2008-2020 è di oltre 585 milioni di dollari [nL11162544]. UNILAND – Titolo in forte calo venerdì scorso, affossato dalle voci, circolate su internet, di problemi finanziari. Il gruppo immobiliare ha diffuso una nota per affermare di avere una struttura finanziaria ed economico-patrimoniale solida [nL11150333].

ITALCEMENTI – Ha acquistato licenze per dare vita a un parco eolico in Turchia [nL11318372]. Inoltre, la controllata Ciments du Maroc ha ottenuto un finanziamento da 274 milioni di dollari per costruire un nuovo impianto [nL12512926]. GUALA CLOSURES – Consob ha sospeso l’approvazione della bozza del documento dell’offerta pubblica di acquisto sui titoli del gruppo, finalizzata al delisting, perché ha chiesto informazioni supplementari [nL11460004]. (*) CAIRO COMMUNICATION – In un’intervista a Borsa & Finanza, il numero uno del gruppo, Urbano Cairo, non ha escluso la distribuzione di un maxi-dividendo.