BORSA MILANO:
I TITOLI PIU’ SPECULATI

7 Agosto 2008, di Redazione Wall Street Italia

Di seguito i titoli che potrebbero muoversi oggi a Piazza Affari. A2A – Ha chiuso il primo semestre dell’anno con un utile netto di 159 milioni di euro, in calo del 34%. Vede il 2008 come il 2007. Il presidente del consiglio di gestione, Giuliano Zuccoli, condivide le perplessità sul sistema di governance duale espresse di recente dal presidente del consiglio di sorveglianza, Renzo Capra. La società presenterà una proposta tecnico-economica per il termovalorizzatore di Acerra e per l’impianto di tritovagliatura di Caivano, in Campania.

TENARIS – Ha chiuso il secondo trimestre 2008 con un utile del periodo di 1,030 miliardi di dollari, in crescita del 93% rispetto allo stesso periodo del 2007. ENEL – Enel Latin America ed Enel Brasil Participações hanno firmato un accordo di cooperazione con SoWiTech do Brasil Energias Alternativas, filiale dell’operatore tedesco SoWiTec international GmbH, per sviluppare progetti eolici in Brasile per una capacità totale fino a 1.000 MW. ENI – La società petrolifera portoghese Galp Energia pagherà 695 milioni di euro per l’acquisto, già annunciato, di beni per la distribuzione di carburante di ExxonMobil ed Eni.

IMPREGILO, FONSAI – Il Sole-24Ore scrive che Salvatore Ligresti, azionista del general contractor attraverso FonSai, si è opposto al progetto di rafforzamento dei soci nel gruppo. POPOLARE MILANO – La riforma della governance richiesta dalla Banca d’Italia dovrebbe avvenire attraverso un dialogo costruttivo con Via Nazionale senza strappi e forzature. Lo ribadisce la Fisac-Cgil, una delle sigle sindacali presenti nell’istituto milanese. MPS – Il Sole dice che tra oggi e domani gli advisor dell’istituto senese dovrebbero inviare l'”information memorandum” alle banche italiane ed estere selezionate come potenziali interessate all’acquisto dei 150 sportelli messi in vendita per ragioni di Antitrust.

MEDIOBANCA – Il ministro dell’Economia Giulio Tremonti ha detto di apprezzare il modello di “banca di sistema” delineato da Cesare Geronzi. ATLANTIA, DMT – Studia lo scorporo della struttura societaria che ha in pancia le trecento torri di trasmissione per la telefonia mobile e la loro cessione a Dmt in cambio di una quota di capitale. E’ quanto riferiscono tre fonti vicine vicine al dossier. RCS – Ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto consolidato di 55 milioni di euro, in netto calo dai 127,3 milioni dello stesso periodo dell’esercizio precedente. Ritiene che non sarà possibile raggiungere risultati operativi in linea rispetto al 2007. Nessuna tensione tra i soci del patto di sindacato, ha riferito ieri Francesco Merloni uscendo dalla riunione.

GEMINA – La controllata Aeroporti di Roma (Adr) ha chiuso il primo semestre con un risultato netto negativo per 4,6 milioni di euro, anche a causa di maggiori ammortamenti e accantonamenti ai fondi per rischi e oneri. Una fusione tra Adr e Gemina avrebbe senso, ma al momento non è allo studio, ha detto il presidente di Adr, Fabrizio Palenzona. ALITALIA (titolo sospeso) – Adr resta interessata all’acquisto di terreni di proprietà di Alitalia nell’area di Fiumicino, perché ritenuti strategici, ha detto Palenzona. [nL6419639] Stafan Lauer, membro del cda di Lufthansa, ha detto che sta seguendo gli sviluppi della vicenda Alitalia, dato che “il mercato (italiano) resta per noi un mercato primario”.

SARAS – Ha chiuso il primo semestre 2008 con un utile netto adjusted in crescita del 14% a 172 milioni di euro. ASTALDI – Ha archiviato il primo semestre con un utile netto di 21,1 milioni di euro in crescita del 9,4% rispetto al pari periodo 2007. MONTEFIBRE – Il consiglio di amministrazione ha approvato un aumento di capitale da 18 milioni di euro. BENI STABILI – Ha firmato il contratto preliminare per la cessione ad un investitore privato di un immobile sito a Torino per 6,4 milioni di euro.

CAMFIN – Ha ceduto al fondo di investimento immobiliare Vivaldi, gestito da Pirelli RE Opportunities Sgr, un terreno sito tra Rho e Pero per 40,3 milioni di euro. AEDES – Secondo indiscrezioni riportate dal Sole-24Ore, tra gli interessati alla quota della famiglia Castelli ci sarebbe anche la Sopaf dei fratelli Magnoni. Ieri hanno annunciato i risultati anche ALERION, DIGITAL BROS, MAIRE TECNIMONT, NAVIGAZIONE MONTANARI. Si tengono oggi i Cda sui risultati del 1° semestre di: AMPLIFON (segue conference call), DAMIANI, DUCATI, ERGO, FASTWEB FWB.MI>, GEMINA GEMI.MI>, MUTUIONLINE, KME, NICE, NOVA RE, REPLY, RGI, SABAF, SEAT PG, TAMBURI, TELECOM ITALIA MEDIA, TISCALI, UNIPOL, EEMS su risultati 2° trimestre; DAMIANI su risultati 1° trimestre; JUVENTUS su risultati 4° trimestre. TENARIS e SARAS tengono una conference call sui risultati.