Borsa Milano +0,85%. Correlazione tra borsa Atene e azionario Ue a record da 2011

25 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Borsa Milano chiude positiva, aumentando i guadagni sul finale nonostante la saga interminabile della Grecia. Il Ftse Mib si attesta sotto i massimi intraday, registrando un progresso dello 0,85% a 23.642,62 punti, con rialzi all’incirca dimezzati rispetto al picco di giornata.

Trattative tra creditori e Grecia sempre in primo piano. L’ex troika ha bocciato le proposte di Tsipras e il default si avvicina, così come il rischio di controlli di capitali. La Grecia, paese che incide sull’economia dell’Eurozona per meno del 2%, continua a dominare il sentiment degli investitori.

La correlazione tra l’indice azionario europeo Euro Stoxx 50 Index e l’indice greco ASE Index, tra l’altro, non è mai stata così alta dal luglio del 2011, dunque in quattro anni, stando a quanto segnalano i dati di Bloomberg. Tali dati precisano che la correlazione tra i due indici a 30 giorni ha testato 0,7 rispetto a quasi zero ad aprile.

L’azionario europeo è salito +5,8% in quattro giorni, scommettendo su un imminente accordo sulla Grecia, poi ha chiuso in rosso nella giornata di ieri.

In Italia tra i bancari, Mps, che era balzata di anche il +4%, chiude in lieve rialzo. Tra i migliori Bper +2,64% e BPM +2,39%. Anche Ferragamo, Prysmian e Mediaset mettono a segno rialzi superiori al 2%.

Sottotono FCA -1,51% e Saipem -1,96%, ma la peggiore è Tenaris (-2,21%). Di fatto, FCA non riesce a beneficiare del giudizio degli analisti di Banca Akros, che ha valutato il titolo “buy” con prezzo obiettivo di 18,65 euro.

Riguardo ad altri settori, volumi alti su Telecom Italia, dopo che i francesi di Vivendi sono saliti al 14,9% del capitale, diventando di fatto primi azionisti del gruppo di tlc. Vivendi ha anche aperto alla possibilità, in futuro, di salire ancora.

Tra i titoli minori focus su Enel Greenpower, positiva in linea con il resto del mercato dopo che il Tar del Lazio ha chiesto alla Consulta un giudizio di legittimità costituzionale del cosiddetto “spalmaincentivi” per il fotovoltaico.

Sul mercato del reddito fisso, spread BTP-Bund a 10 anni in calo -2,53% a 124,79 punti base, con i tassi sui BTP decennali che scendono al 2,11% e quelli sui Bund che salgono allo 0,86%. LEGGI Crisi greca, ecco cosa succederà agli Spread.

Oggi il Tesoro ha collocato BTP indicizzati all’inflazione con scadenza nel settembre 2024 per 778 milioni di euro, a tassi allo 0,97% e bid to cover a 1,81. Collocati anche 222 milioni di euro in BTP indicizzati, con scadenza a settembre 2041. Il rendimento medio si è attestato all’1,79% e la domanda ha superato l’offerta di 4,23 volte.

Intanto, i trader hanno incrementato le operazioni di hedging. Il costo di opzioni ribassiste a un mese sull’indice EuroStoxx 50 è balzato +49%, rispetto a quelle rialziste, al record da febbraio, e da quando l’indice è scivolato al minimo in quattro mesi, la scorsa settimana.

“I titoli azionari non vedono l’ora di lasciarsi alle spalle la fase ribassista – ha commentato Teis Knuthsen, responsabile investimenti presso la divisione di private banking di, di Saxo Bank a Hellerup, Danimarca – Dobbiamo semplicemente parcheggiare la Grecia da qualche parte”. Ancora, la “Grecia sta tenendo il mercato in catene. (in assenza di questo problema, ci sarebbe un party per i titoli europei”, ha sottolineato.

L’euro -0,04% a 1,1201 dollari.LEGGI Cosa implica per l’euro la crisi greca

Dollaro yen a 123,62 (-0,18%). Euro franco svizzero +0,20% a 1,048. Euro sterlina -0,28% a 0,7112. Euro/yen -0,25% a JPY 138,44.

Sui mercati asiatici brusca accelerazione al ribasso, soprattutto sui mercati cinesi, Nikkei -0,46%, Hong Kong -0,95%, Sidney -0,95%, Shanghai Composite -3,46%.

Tra le materie prime, i futures sul petrolio -0,85% a $59,76 al barile, Brent -0,47% a $63,19. Oro +0,06% a $1.173. Argento -0,31% a $15,84.

LEGGI ANCHE:

Wall Street, fondi e clienti istituzionali vendono a ritmi record

“Petrolio crollerà a $10, insieme a tonfo mercati”. Ecco quando

Appello a Draghi: “Grecia va salvata, ecco come”

Ottimismo dilagante: economista Deutsche Bank “terrorizzato”

(Lna-DaC)