BORSA: MIBTEL CON LE ALI, SOSPESE LE AMGA

29 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Confermato l’ottimo momento per Piazza Affari che supera il giro di boa di metà seduta lanciata al rialzo.

Nelle prime battute del pomeriggio il Mibtel guadagna il 2,15% a quota 34.074.

Archiviato il capitolo dei ralizzi, il mercato torna a comprare. Se ne sono accorte le Telecom risparmio (+4,2%) a 8,21 euro (un euro vale 1936,27 lire), che si caricano prima del Consiglio di amministrazione previsto per domani.

Ma se ne accorgono anche le Italgas, sospese per eccesso di rialzo dopo le dichiarazioni del presidente Piero Mallardi. Si guarda a un accordo vicinissmo con Acea e a un possibile scambio azionario. Riammesse, le Italgas guadagnano il 10,62%. Sospese, tra le municipalizzate, anche le Amga.

Tiscali segna un rialzo del 3,97%. Hdp sale del 12,87%.

In denaro i titoli immobiliari trascinati dal rialzo di Beni Stabili (+14,68%) su cui, secondo rumors di Borsa non confermati, punterebbe Pirelli&C (+5,48%).

Molto bene i bancari. Popolare Lodi, dopo l’annuncio del servizio on line gratuito, sale del 9,88%.