BORSA: INTEL -9% DOPO ‘PROFIT WARNING’

9 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Intel Corp. (INTC – Nasdaq) segna questa mattina un calo di oltre il 9% dopo che nella tarda serata di giovedi’ ha annunciato di non essere in grado a raggiungere le stime sui dati di bilancio per il primo trimestre.

Il primo produttore al mondo di semiconduttori, che si prepara a licenziare circa 5.000 dipendenti, prevede per i primi tre mesi del 2001 vendite in calo del 25% rispetto al trimestre precedente; il fatturato si porterebbe cosi’ a $6,53 miliardi, ben al di sotto dei $7,4 miliardi attesi dagli analisti di Fiest Call/Thomson Financial.

I dati di bilancio per il primo trimestre dovrebbero essere resi pubblici il prossimo 18 aprile.

L’annuncio ha spinto gli analisti di Credit Suisse First Boston ha ridurre il prezzo target per il titolo da $33 a $30 sui 12 mesi.

Negativi anche i giudizi di Prudential Securities che ne ha abbassato il suo rating da “Accumulate” a “Hold”.

Mercoledi’ scorso Lehman Brothers aveva rivisto in negativo le proprie valutazioni su Intel, abbassando le stime sugli utili per il primo trimestre e l’intero anno 2001.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


INTEL LANCIA ‘PROFIT WARNING’ E TAGLIA 5.000 POSTI
UTILI: LEHMAN RIDUCE STIME PER INTEL

Verificare le quotazioni in tempo reale nella sezione BOOK USA

, presenti sul circuito Island ECN, che trovate sul menu in cima alla pagina.