BORSA: IL PRINCIPE SAUDITA MANTIENE LE POSIZIONI

16 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il principe saudita Alwaleed Bin Talal e’ molto ottimista sul futuro dei mercati finanziari americani.

Alwaleed, uno degli uomini piu’ ricchi del mondo – con un patrimonio di $20 miliardi – non vede alcun segnale che indichi una recessione imminente e continua a sottolineare la sua fiducia nei confronti di Internet.

Si e’ anche dichiarato felice che l’euforia legata agli high-tech sia finita, sottolineando come guadagni piu’ modesti siano un buon segnale per gli investitori.

Il principe – in una rara intervista collettiva concessa a oltre 40 reporter – ha ammesso che non intende, almeno per il momento, aumentare il suo portafoglio in Internet, ma che non sta pensando, nemmeno a liquidare le sue posizioni in America Online (AOL), eBay (EBAY), Amazon (AMZN) e Priceline.com (PCLN).
Almeno per ora. Recentemente Alwaleed ha dichiarato l’intenzione di raddoppiare da $1 miliardo a $2 miliardi i suoi interessi in America Online quando il titolo raggiungera’ quotazioni piu’ basse.

Negli ultimi mesi, pero’, Alwaleed, che ha perso quest’anno $80 milioni investendo in Internet, ha liquidato la partecipazione di $129 milioni in Xerox Corp. (XRX), i $150 milioni in AT&T (T), i $150 milioni in Daewoo e i $50 milioni ciascuno in DoubleClick (DCLK), InfoSpace (INSP) e Internet Capital Group (ICGE).

Nonostante l’investimento di $100 milioni in Priceline.com sia stato un fallimento – il titolo e’ sceso quest’anno del 94% – il principe ha registrato solo un calo del 10% del suo portafoglio, grazie al guadgno di societa’ quali Citigroup (C) – che ammonta per meta’ del suo patrimonio.

Alwaleed si dichiara un investitore a lungo termine che e’ felice di tenere nel cassetto un titolo per 10 anni se ha fiducia nella strategia della societa’ e che preferisce evitare le Ipo poiche’ vuole investire in aziende che dimostrino di generare profitti.