BORSA: IFI PRIV. RIAMMESSE

1 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo una sospensione per eccesso di rialzo sono state riammesse le Ifi privilegiate a 27,9 euro (+6,77%, con l’euro che vale 1936,27 lire). Dopo pochi minuti il titolo si attesta a 27,5 euro (+5,24%).

Il mercato segue con molta attenzione tutta la scuderia di casa Agnelli specie dopo le rinnovate indiscrezioni che danno per ormai prossimo un accordo sull’auto.

Ma dal Lingotto giunge, ribadita, la posizione di “no comment” di Fiat alle voci riportate sulla stampa a proposito di un’intesa con DaimlerChrysler.

Da segnalare il rientro alle normali contrattazioni anche per il Banco di Napoli, congelato in precedenza per eccesso di ribasso a causa dell’errore di un operatore. Il titolo è stato riammesso a 1,196 euro (+1,01%), sui valori precedenti lo stop.