BORSA: I PRIMI INDICI SEGNANO ROSSO

8 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Timidissimo apprezzamento del Mibtel in apertura, seguito immediatamente da un ripensamento. Dopo Cinque minuti dall’avvio delle contrattazioni odierne il listino è già negativo.

Per l’indice telematico il ribasso è dello 0,11%; per il Mib30 il calo è dello 0,18%.

Sotto i riflettori ancora una volta sono i telefonici. Il tema della giornata è legato al Consiglio di amministrazione, negli Usa, della General Electric (GE) che secondo voci di mercato avrebbe trovato un accordo con il Gruppo guidato da Roberto Colaninno.

In sostanza GE entrerebbe in Tecnost attraverso la finanziaria lussemburghese Bell che controlla, appunto, Tecnost.

In questo momento il titolo perde lo 0,12%; in calo anche Olivetti, dello 0,4%. Tim, invece, prende lo 0,19%.

Nell’universo Fiat (+0,42%), sale Toro, +0,04%, e scende Magneti Marelli, -0,04%. Va ricordato che venerdì scorso il Gruppo del Lingotto ha lanciato un’opa (offerta pubblica di acquisto) sulle due società.

Sul Nuovo Mercato positivo tutti i titoli del comparto, fatta eccezione per Cdb Web Tech, -0,05%, e per Tecnodiffusione, -1,05%. I migliori del settore per ora sono Poligrafica San Faustino, in rialzo del 2,36%, e Tiscali, +1,6%.