BORSA: ENI, IL TESORO PENSA DI CEDERE IL 5%

15 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Tesoro, azionista di riferimento di Eni, pensa di cedere una quota del 5%. Ora ne detiene il 35%.

L’analista di una banca francese riporta a WallStreetItalia le voci di mercato secondo le quali l’operazione avverrà probabilmente anche oggi con un passaggio ai blocchi, fuori il mercato ufficiale, a un prezzo intorno ai €6,8, comunque con uno sconto rispetto alle quotazioni attuali.

Sul mercato dei blocchi avvengono transazioni di ingenti quantitativi di azioni che, se fossero effettuate sul mercato ufficiale, provocherebbero forti oscillazioni dei prezzi.

Secondo i rumors di mercato Eni ha affidato a Credit Suisse First Boston e Banca Imi l’operazione.

A Piazza Affari il titolo lascia il 4,32% a €6,97.