BORSA: CRESCE COMPART, DOPO LE DECISIONI CONSOB

24 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Cresce Compart, dopo che la Consob (Commissione di controllo per le società e la Borsa) ha ritenuto non necessario che l’opa (offerta pubblica di acquisto) lanciata su Montedison sia a cascata anche su Edison.

Le Compart guadagnano il 4,87% a 1,378 euro dopo un massimo a 1,406. Un euro vale 1936,27 lire. Le Montedison spuntano il 3,11% a 1,825 euro (top a 1,835). Le edison sono in rialzo del 2,94% a 9,1 euro (9,25 il massimo della mattinata).

La Consob, si sente commentare fra gli operatori, ha semplicemente accolto le istanze di Compart, tenuto conto che nel progetto reso noto era esplicitamente previsto che l’efficacia dell’operazione era subordinata al non obbligo di opa a cascata.

La risposta positiva del mercato sarebbe legata, oltre allo scampato pericolo di Compart, anche “alla sensazione che i tempi per l’ufficializzazione dell’operazione siano piuttosto rapidi, entro la fine di marzo”.

Intanto, osservano gli analisti, la quotazione di Montendison si sta avvicinando a 1,85 euro, il controvalore offerto, e quindi da questo punto di vista non sembrano esserci più grossi motivi di spunto.

Secondo alcuni, la decisione della Consob contribuisce a fare più chiarezza sull’operazione e aprirebbe la via a una riorganizzazione del Gruppo Compart/Montedison che dovrebbe concentrarsi sui settori legati all’energia.

Ad alimentare la spinta del Gruppo dei titoli interessati all’operazione Compart sono anche alcune voci secondo cui potrebbe esserci all’orizzonte una contro-opa su Montendison.