Bolloré in Telecom vuole fare bello e cattivo tempo

22 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – “Nuova campagna d’Italia di Vivendi”, così titola il quotidiano francese Les Echoes in riferimento alle ultime vicende in Italia che vedono protagonista l’imprenditore francese Vincent Bolloré, un uomo d’affari che ha investito 3 miliardi e mezzo di euro in Telecom Italia e che forte dei numeri, fa la voce grossa.

Così dopo aver piazzato quattro suoi uomini nel consiglio d’amministrazione di Telecom Italia su un totale di 17, ora fa saltare la poltrona dell’amministratore delegato Marco Patuano. Come scrive lo stesso quotidiano d’Oltralpe:

L’imprenditore “Vincent Bolloré vuole proprio fare il bello e il cattivo tempo a Telecom Italia. Ieri, l’operatore ha annunciato le dimissioni del suo patron, Marco Patuano, per un insieme di divergenze con Vivendi, il suo azionista di riferimento dall’anno scorso, del quale Vincent Bolloré è presidente del Consiglio di Sorveglianza”.

E così Patuano va via con una buonuscita da 11 milioni di euro e una nota di ringraziamento del consiglio di Telecom Italia.

“Il Consiglio ringrazia Patuano per l’impegno, la dedizione ed il contributo in termini di creazione di valore resi durante il suo mandato alla guida del gruppo e più in generale negli oltre venticinque anni di proficua attività a beneficio dello stesso, formulandogli i migliori auguri per le sue future attività professionali“.

Si attende ora il passaggio delle deleghe al presidente Giuseppe Recchi e l’ufficializzazione della nomina del nuovo amministratore delegato che, secondo le voci che circolano, potrà essere Flavio Cattaneo, oggi alla guida di Ntv, i treni Italo. Il nuovo ad dovrà portare avanti il piano di contenimento dei costi, pari a 1 miliardo di euro, chiesto dal patron di Vivendi, Vincent Bollorè. In casa Telecom il nuovo ad dovrà anche prendere decisioni in merito a Tim Brasil su cui è stata già fatta una svalutazione per 240 milioni e proprio da qui è nato lo scontro tra Patuano e Bollorè.

Insomma Telecom Italia sempre più targata Vincent Bollorè che ha rivitalizzato il titolo arrivato ieri a guadagnare il +3%. E nei prossimi giorni le strategie che ha in mente Bollorè per Telecom dovranno essere svelate. Le ultime indiscrezioni parlano di una distribuzione di contenuti tv vista la trattativa in corso con Silvio Berlusconi e Mediaset anche se lo stesso ex Premier smentisce la vendita del biscione:

“Bollorè è molto interessato ad alcune nostre attività, come la produzione di contenuti ma non assolutamente a tutta Mediaset”.