Bollettino: default USA scongiurato (per ora), meglio l’Europa, l’euro si rafforza

21 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (ADVISE ONLY) – Alla fine è arrivato: l’accordo tra Repubblicani e Democratici adesso è realtà, scongiura il default degli Stati Uniti e segna la riapertura di tutte le agenzie governative. Purtroppo si tratta di un accordo temporaneo, che di fatto non segna la fine dello scontro politico, ma rimanda il problema all’anno prossimo. ll temporaneo accordo sul debito USA ha, di fatto, posticipato le aspettative degli analisti sull’introduzione del tapering (secondo un’indagine Bloomberg, inizierà a marzo 2014), argomento che continuerà ad essere al centro dell’attenzione anche nelle prossime settimane.

Mercati

  • Borse del mondo: Italia (+2,6%) , Spagna ( +3,45%), Germania (+1,61%) , Francia (1,57%), UK (+2,43%) , USA (+2,2%) , Giappone (+2,33%) , Cina (-2,6%).
  • Obbligazioni governative e corporate: per quanto riguarda le obbligazioni c’è stato un calo generalizzato dei rendimenti sia sul comparto governativo che sul segmento corporate. Il calo è giustificato da un lato dai dati economici e dall’altro dal cambio di aspettative degli analisti sul tapering.
  • Commodity e valute: il petrolio è sceso a 102 dollari (-1,04%) mentre l’oro è salito del 3,4%. L’euro si è ulteriormente rafforzato rispetto al dollaro, arrivando a quota 1,354.

Da tenere d’occhio questa settimana

Di seguito i dati macroeconomici più importanti che verranno pubblicati nel corso della settimana (scarica il Bollettino per sapere il giorno e ora).

  • Europa: indice PMI composito per la zona euro ed PIL UK del terzo trimestre.
  • USA: vari indicatori di ciclo economico (vendite al dettaglio e indice avanzato), oltre al tasso di disoccupazione.
  • Giappone: indice dei prezzi al consumo (esclusi i beni deperibili) e l’indicatore avanzato.
  • BRIC: indice avanzato del Conference Board of China, indice di fiducia MNI e tasso di disoccupazione in Brasile.

Portafoglio sotto la lente: Mosca High Dividend

Si tratta di un portafoglio azionario che si concentra sul tema delle azioni ad alto dividendo. Dalla sua creazione ha avuto una performance lorda superiore al +25%, con un profilo di rischio medio-alto. Vieni a scoprirlo.

CLICCA PER ACCEDERE AL BOLLETTINO