Bocconi promossa dal Financial Times, nona in Europa per Mba

26 Gennaio 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Il Financial Times premia la SDA Bocconi, la scuola di direzione aziendale dell’Universita’ Bocconi di Milano, spingendola al nono posto, nella classifica dei migliori programmi Mba full-time in Europa nonché al 25esimo posto al mondo.

Si tratta di un gradino in piu’ rispetto allo scorso anno. La Bocconi e’ inoltre l’unica italiana nella classifica dei 100 programmi top.

A far salire nelle classifiche Bocconi e SDA Bocconi è l‘internazionalità dei programmi sia per l’esperienza e i contenuti didattici sia per la mobilità geografica nel mondo del lavoro. Il ranking di FT sugli Mba full time si basa infatti su circa 20 parametri, comprendenti valutazioni degli studenti a tre anni dal diploma e dati forniti dalle singole scuole.

Il programma di SDA Bocconi si distingue, tra l’altro, per l‘incremento nel salario post-Mba (+116%), la mobilità internazionale dei diplomati (10a al mondo) e il valore delle esperienze internazionali durante il programma.

“L’internazionalizzazione dell’Mba si concretizza in una classe multietnica (35 le nazionalità presenti nell’edizione in corso), in una faculty con solido background di studi, e non solo di passaporto, internazionale, nella capacità della Scuola di creare una rete di opportunità di scambi ed esperienze per i propri studenti – ha affermato Bruno Busacca, dean di SDA Bocconi School of Management – È il risultato di una strategia complessiva che si costruisce nel tempo ma che garantisce risultati non solo nei ranking ma soprattutto nelle carriere dei nostri diplomati”.

Ecco la classifica completa delle prime dieci posizioni:

1. INSEAD — (Francia)

2. London Business School (UK)

3. Cambridge Judge Business School (UK)

4. IE Business School — (Spagna)

5. IMD —(Svizzera)

6. HEC Paris School of Management (Francia)

7. IESE Business School (Spagna)

8. Esade Business School (Spagna)

9. SDA Bocconi School of Management (Italia)

10. Saïd Business School, University of Oxford (UK)