Sec: stop a Etf Bitcoin, poi ci ripensa e prende tempo

24 Agosto 2018, di Mariangela Tessa

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha detto che riesaminerà la decisione di non accettare nove nuove proposte di Etf  aventi come sottostante il Bitcoin.

La notizia ha ridato un po’ di fiato ai pezzi: su Coinbase, la valuta digitale con la più  grande capitalizzazione al mondo questa mattina sale dell’1,05% a  5.634 dollari, un livello comunque lontanissimo dai 20mila dollari sfiorati lo scorso dicembre.

Il niet della Sec segue quello di fine luglio a una proposta simile da parte dei gemelli Winklevoss (meglio conosciuti per la loro disputa legale contro Mark Zuckerberg sulla paternita’ di Facebook) e quello di inizio mese per un altro Etf voluto dalla società di investimento VanEck.

Il ragionamento dell’equivalente americano della Consob italiana è rimasto lo stesso delle decisioni passate: non ci sono ancora protezioni sufficienti contro le frodi e le manipolazioni finanziarie associate a Bitcoin.