Bitcoin senza freni, sfiorata quota $8 mila. Cosa c’è dietro il nuovo rally

14 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

Continua il rally del Bitcoin. Mentre sui mercati azionari regna il panico per via delle tensioni commerciali tra Usa e Cina,la valuta digitale si muove in controtendenza. Su CoinBase, la criptovaluta ieri ha raggiunto il massimo a 7.817 dollari. Questa mattina il trend in rialzo continua (+13%) ma sotto i massimi della vigilia.

La corsa è iniziata venerdì scorso; da allora, la capitalizzazione della criptovaluta è cresciuta di circa 25 miliardi di dollari tornando sopra i 200 miliardi per la prima volta nel 2019.

Un tale rally per molti resta un misteroSu Internet circolano però varie ipotesi che potrebbero spiegare l’andamento recente.

Per alcuni analisti, la spiegazione dietro il rinnovato interesse va ricercato nel recente sell off degli asset tradizionali, che ha spinto molti investitori a proteggersi puntando su altro.

Un’altra possibile spiegazione è che il mercato si stia preparando all’inizio delle attività di compravendita di bitcoin di Fidelity per conto di clienti istituzionali e del trading di criptovalute su E*Trade.

C’e’ anche chi cita il fatto che Binance, l’exchange da cui la settimana scorsa sono stati rubati 40 milioni di dollari, abbia deciso di agire per recuperare i fondi persi dando credibilità al mercato delle valute digitali.

Se è vero che ha recuperato quota rispetto a inizio mese, quando viaggiava sui 5mila dollari, raddoppiando rispetto a metà dicembre, Bitcoin resta lontanissima dal record storico vicino ai 20mila dollari sfiorati nel dicembre 2017.