Bitcoin: Flash Crash, prezzi cedono -80% in pochi secondi

10 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’80% in pochi secondi di scambio. Tanto ha perduto il Bitcoin dopo che una serie di problemi tecnici hanno mandato nel panico i trader.

Dopo che il sistema di scambio di Bitcoin più popolare è andato in tilt la scorsa settimana, causando un calo del 25% al prezzo della popolare valuta virtuale (sceso a 700 dollari), ai trader sono rimaste solo due opzioni per fare le loro operazioni: Btc-e e Bitstamp.

Per gli operatori che usano quest’ultimo sistema per comprare o vendere la moneta digitale le cose sono andate di male in peggio qualche ora fa, quando il Bitcoin ha registrato un vero e proprio flash crash, perdendo l’80% in pochi secondi.

Per capire la misura del fenomeno, basti pensare che uno stop modesto alla circolazione di meno di 6 mila Bitcoin ha schiacciato i prezzi da 600 dollari a 102.


Il sistema di trading Mt.Gox ha avuto problemi tecnici la settimana scorsa, dopo un improvviso incremento di richieste di cessazioni delle attività nella piattaforma.

Dopo che Apple ha deciso di eliminare dal suo App store Blockchain, uno dei programmi più usati dagli utenti che fanno uso di Bitcoin, alcuni utenti fan della valuta hanno incominciato a distruggere i propri iPhone e pubblicare video testimonianze su YouTube.