Bitcoin e criptovalute: migliora sentiment, prezzi in rialzo nelle ultime sedute

2 Agosto 2021, di Redazione Wall Street Italia

Nella settimana appena conclusa il Bitcoin e le principali criptovalute hanno registrato l’ottava migliore nell’ultimo mese, con un miglioramento del sentiment e una spinta dei prezzi verso l’alto.
In soli 7 giorni l‘indice Crypto Fear & Greed è passato dalla paura estrema, con un valore di 10/100, ad una zona più neutrale di 50/100.
Secondo Orlando Merone, country manager per l’Italia di Bitpanda il comportamento dei mercati crypto è ampiamente influenzato dall’emotività. Quando aumentano i prezzi, molti si fanno prendere dalla cosiddetta Fomo (acronimo per “Fear Of Missing Out”, che indica una sensazione di ansia provata da chi teme di perdere qualcosa di importante). Allo stesso modo, molti altri tendono a vendere le loro riserve in maniera irrazionale non appena percepiscono un calo significativo di valore.
La scorsa settimana i volumi di trading hanno avuto una tendenza al ribasso ma il recente picco del prezzo ha comportato anche un aumento in volume. Secondo Merone questa dinamica suggerisce un forte afflusso di acquirenti, che è anche un buon segnale per il mercato. Tuttavia, non bisogna dimenticare che siamo in estate: molte persone sono in vacanza e un volume inferiore può essere spiegato dalla mancanza di trader attivi.

Bitcoin, sentiment e quotazioni in ripresa

Dopo settimane di consolidamento, l’evoluzione impulsiva del Bitcoin ha generato, secondo gli esperti di Bitpanda, una chiusura con “modello a martello rialzista”. Negli ultimi 7 giorni il suo valore è aumentato di circa il 30% ed ha raggiunto i €34.000, il valore più alto da metà maggio. Il Bitcoin è tornato in positivo rispetto al valore di inizio anno, dopo che nella settimana precedente aveva invece perso ogni guadagno accumulato nel nuovo anno: nel 2021 l’aumento registrato al momento è di circa il 45%.
I trader che in precedenza avevano scommesso su ulteriori cali di prezzo hanno cercato di uscire dalle proprie posizioni e circa 2.000 short position sono state liquidate in sole due ore.

Come vanno le altre criptovalute

Ethereum ha seguito il Bitcoin ed è salito a circa € 2.000, con grafico a cuneo discendente che si sta formando da metà maggio. La scorsa settimana il suo valore è aumentato di circa il 35% ed è stato scambiato oltre il massimo di luglio.

Secondo Merone il mercato è stato volatile, perchè i trader hanno reagito alle notizie di mercato in maniera molto emotiva. Dopo il picco al rialzo è seguito il rapido calo di lunedì, con un gap infragiornaliero di circa il 15%.

Uno dei migliori asset è stato LINK, salito di quasi il 50% in una settimana: il prezzo è, infatti, salito a quasi €17, il valore più alto in quasi quattro settimane. Il prezzo di IOTA ha superato il range di trading sopra €0.7, segnando un aumento del 50%.
All’inizio della settimana il prezzo di ADA è tornato sopra la soglia di 1 €. Dal 20 luglio al 26 luglio, il prezzo di Cardano è aumentato del 37% chiudendo leggermente al di sotto del massimo del 4 luglio di 1,25 €, che sta agendo come linea di resistenza. Cardano ha recentemente annunciato di aver condotto con successo la Alonzo White Hard Fork, avvicinando così la rete Cardano alla smart contract compatibility: secondo la loro tabella di marcia, la rete sarà in grado di supportare pienamente gli smart contract entro settembre 2021.

Anche BEST, aumentato di quasi il 30% negli ultimi sette giorni, sta beneficiando del sentiment positivo sul Bitcoin e le criptovalute.