BIPOP CARIRE SOFFRE MALGRADO VENDITA AZIMUT

di Redazione Wall Street Italia
13 Febbraio 2002 12:40

Bipop Carire viaggia in acque torbide anche oggi dopo la già pesante flessione della vigilia.

Daniele Tolusso, trader di Uniprof Sim gruppo Cornèr Banca, parla di “un mercato in mano completamente alla speculazione, che guarda solo alla scadenza tecnica di venerdi” e non tiene conto delle note positive che possono presentare i singoli titoli.

Il titolo della banca bresciana non si avvantaggia neanche della notizia della chiusura dell’affare Azimut che a lungo ha dominato le scene. Certo il prezzo di vendita della controllata non è avvenuto ai prezzo ipotizzati in un primo momento, ma anche i €418,5 milioni ottenuti non sono poca cosa.

A tanto ammonta, infatti, il costo con il quale gli inglesi di Apax Partners – uno dei principali gruppi internazionali di investimento in venture capital e private equity – si sono portati a casa il gruppo integrato di asset management con patrimonio in gestione di oltre €6 miliardi. Azimut conta su un canale distributivo di 677 promotori finanziari, focalizzati sulla consulenza a lungo termine alla clientela.

A seguito della transazione il management e i promotori di Azimut avranno inizialmente una quota del 22,8% di Tumiza – il nome della nuova società veicolo – con facoltà di ampliare le proprie partecipazioni fino al 35% del capitale.

Azimut sta considerando di quotare tra il 22% e il 35% del capitale prima del 2003, secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore di oggi.

“Con la vendita di Azimut – ha dichiarato Maurizio Cozzolini, amministratore delegato di Bipop-Carire – il Gruppo rafforza i suoi ratios patrimoniali. Si tratta di un passo importante nel quadro di una ristrutturazione basata su un progetto industriale di valenza strategica in vista di un assetto azionario più forte”.

Il titolo della banca bresciana, in questo momento, cede il 2,15% a €1,505 con quasi 10 milioni di azioni scambiate.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici
Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours, clicca in MERCATI nella sezione PIAZZA AFFARI.