BERTELSMANN COSTRETTO A COMPRARE ZOMBA MUSIC

12 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Bertelsmann AG, il gigante tedesco dei media, dovrà acquistare una partecipazione in Zomba Music Group per $3 miliardi.

Infatti, Clive Calder, il maggior azionista di Zomba eserciterà l’opzione di vendita a Bartelsmann, che già possedeva il 20% della società, oltre a controllare BMG Entertainment, la quinta società al mondo del settore musicale.

Tra gli artisti di punta di Zomba spiccano nomi come Britney Spears e i Backstreet Boys.

Bertelsmann si è detto soddisfatto dell’operazione, che rafforzerà ulteriormente la propria posizione nel mercato musicale.

Ma, in realtà, restano alcune perplessità, derivanti soprattutto dalla debolezza del settore, depresso soprattutto dalla concorrenza della pirateria.

Anche la situazione di Zomba non è delle migliori, con la società che ha perso notevoli quote di mercato negli utlimi due anni.

Sono molti quelli che vedeno nell’operazione un affare per Clive e non per Bertelsmann.

Il magnate della musica David Geffen sostiene che non poteva esserci momento migliore per vendere.

Irving Azoff, co-manager dei Backstreet Boys, ribadisce che “è un gran momento per uscire dal settore”, che “sta attraversando una fase di cambiamenti radicali”.

Dall’inizio dell’anno le vendite legate alla musica sono in calo del 12,1% rispetto all’analogo periodo del 2001.