BERNANKE: LA CRISI SARA’ LUNGA, SI’ AD AIUTI DI STATO

20 Ottobre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Le prospettive dell’economia americana restano «incredibilmente incerte» e in quest’ottica l’idea di un nuovo intervento da parte del governo federale con un secondo pacchetto di stimoli fiscali può essere considerata «appropriata». Lo ha detto il governatore della Federal Reserve Ben Bernanke nel corso della sua audizione di fronte alla commissione bilancio della Camera. Secondo il governatore della banca centrale americana l’economia resterà debole per «diversi trimestri».


Intanto però, per l’economia americana arriva una boccata d’ossigeno. Negli Stati Uniti il superindice dell’attività economica ha registrato un incremento dello 0,3% nel mese di settembre. È il primo rialzo dallo scorso aprile. L’attesa degli analisti era per una lettura invariata rispetto al mese precedente. Tuttavia è stata rivista al ribasso la rilevazione di agosto (-0,9%) rispetto al precedente -0,5 per cento.