BERLUSCONI (ERA ORA) CAMBIA TATTICA: DICE CHE STA PER ARRIVARE UNA CRISI MOLTO PROFONDA

22 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

La crisi finanziaria sta trasformandosi in una crisi ‘dell’economia reale che potrebbe essere anche molto profonda’: cosi’ il premier. Berlusconi aggiunge che il governo fara’ di tutto, anche di concerto con altri paesi europei, ma le misure non cambieranno le cose se manchera’ la fiducia dei cittadini:”se non cambieranno le loro abitudini, si potra’ arginare la crisi reale che purtroppo sta arrivando, con una caduta verticale degli acquisti. Per esempio quelli delle auto e degli alimenti”.

Sullo stesso tema, leggere anche:
OTTIMISMO E CRISI: UNA VALANGA DI COMMENTI DAI LETTORI DI WSI


”L’Iva di cassa certamente sara’ nel pacchetto che presenteremo la prossima settimana in Consiglio dei ministri”, ha aggiunto Silvio Berlusconi parlando in un comizio a Teramo. ”L’Iva sara’ pagata solo quando si riceve a propria volta il pagamento”, spiega il premier ribadendo che ci saranno ”interventi concreti e molto precisi soprattutto a favore delle famiglie con piu’ figli”.

E a proposito della confluenza di Fi nel Pdl ha detto:”mi hanno accusato di aver liquidato in dieci minuti la mia carissima, amatissima e dolcissima Forza Italia. Non e’ cosi’. Ha semplicemente cambiato nome ma restera’ per sempre nel mio cuore. Si e’ aperta ad altre forze politiche per quel cammino gia’ adottato da altri grandi democrazie occidentali, per andare verso il bipolarismo se non verso il bipartitismo”. ”Per non subire piu’ – conclude il premier – quei ricatti di sempre che anch’io ho subito nei miei precedenti cinque anni di governo”. (ANSA).