BERLUSCONI: DOPO LA CRISI E’ INIZIATA LA RISALITA

11 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

Dopo la crisi economica “è iniziata la risalita” che “non sarà veloce, non ha grandi numeri, ma è certamente una risalita”. Così il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, durante la conferenza stampa al ministero dell’Economia per l’avvio della Banca del Sud.

Il premier ha rinvendicato come l’Italia sia in condizioni “migliori degli altri paesi europei” grazie al fatto che “i conti pubblici sono sotto controllo per merito del rigore del ministro Tremonti” e per il fatto che “non abbiamo dimenticato la pace sociale destinando risorse agli ammortizzatori sociali e sostenendo quei settori, come l’auto e i mobili, che rischiavano un crollo del fatturato”.

E per Berlusconi “proprio il fatto che i rappresentanti del settore dell’auto hanno deciso di rinunciare al sostegno pubblico, ci dice che le cose stanno migliorando: è passata la paura alla base della contrazione dei consumi”.

La paura era la principale preoccupazione del Governo: “Abbiamo cercato di diffondere fiducia e ottimismo non perché avevamo gli occhi chiusi di fronte alla crisi, ma perché il fattore principale era psicologico. Ora ci sono segnali di ottimismo, dobbiamo cavalcarli”.

Sul fronte delle elezioni regionali, a chi gli chiede se la giornata di oggi sia più quieta dopo la vivace conferenza stampa di ieri a via dell’Umilta’, risponde: “Io sono tranquillo, e lo ero anche ieri…”.