BELLSOUTH CONSIDERA EMISSIONE DI TRACKING-STOCK

9 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

BELLSOUTH CONSIDERA EMISSIONE DI UNA TRACKING-STOCK

BellSouth Corp. (BLS) ha espresso interesse per l’emissione un tracking stock – il distaccamento di azioni dalla societa’ principale – per le sue proprieta’ in America Latina.

Duane Ackerman, Chief Executive di BellSouth, ha dato l’annuncio ieri a Manhattan in un incontro con gli analisti, senza precisare se la societa’ coinvolgera’ in questa azione tutte le sue controllate comprese quelle in Europa, Cina e Israele.

Secondo quanto riportato dal portavoce di BellSouth, tuttavia, sembra che il tracking stock coinvolgera’ esclusivamente le proprieta’ in America Latina. Il titolo dovrebbe partire in autunno previa autorizzazione della Federal Communications Commission.

BellSouth potrebbe inoltre essere interessata all’acquisizione della Britannica Orange PLC (ORNGY) che verra’ ceduta dalla tedesca Mannesmann AG (G.MMN) dopo la fusione della stessa Mannesmann con il colosso britannico delle telecomunicazioni Vodafone Airtouch PLC (VOD).

Proprio lo scorso anno, BellSouth aveva concluso un accordo con la societa’ telefonica olandese KPN Telecom NV, che ha gia’ fatto sapere il suo interesse per Orange PLC, con lo scopo di formare una holding per l’acquisizione di E-Plus, terzo operatore di telefonia mobile in Germania.

Bell South, che fornisce servizi di telefonia a 5.2 milioni di americani negli stati del sud est, opera a livello internazionale in ben 20 nazioni fornendo un servizio di telefonia cellulare a 5.8 milioni di persone. In Sud America e’ presente in 10 nazioni.