Beige Book: la crescita Usa continua

9 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

L’economia americana ha continuato a crescere negli ultimi due mesi, seppur in modo modesto in tutti gli Stati Uniti. Lo dice la Federal Reserve nel suo Beige Book.

“Sin dall’ultimo rapporto, l’economia e’ migliorata in tutti i 12 distretti della banca centrale anche se in molti di questi il passo della ripresa e’ stato definito modesto.

Sebbene emerga un messaggio positivo, il Beige Book ha avvertito: molti banchieri sono preoccupati dell’impatto della crisi del debito in Europa e delle sue conseguenze dulla situazione finanziaria e del business in generale negli Stati Uniti. Le attivita’ turistiche nel sud hanno registrato alcune cancellazioni a causa della marea nera del Golfo del Messico.

Sono molti i settori in cui ci sono stati dei miglioramenti, anche se contenuti. I prezzi dei prodotti finali sono rimasti “invariati in molti distretti a causa del fatto che maggiori costi non si sono trasferiti al consumatore finale”.

Non sembrano esserci grosse differenze dal rapporto pubblicato lo scorso 14 aprile.

La spesa da parte dei consumatori e delle aziende e’ cresciuta. Nel primo caso si e’ concentrata sulle necessita’ primarie. Il settore manifatturiero sta “gradualmente migliorando” trascinato da auto, raffinazione, equipaggiamenti industriali, farmaceutici e tecnologici. Leggeri segnali di ripresa anche per il settore finanziario mentre il real estate mostra luci e ombre. Nel residenziale i risultati positivi sono stati sostenuti dai benefici fiscali mentre il commerciale si e’ confermato “debole”.

L’attivita’ di prestito da parte delle banche e’ cambiata di poco. In qualche distretto pero’ c’e’ stato qualche segnale di ripresa, come a Philadelphia, Chicago, Dallas e San Francisco.