Bce si prepara a misure espansive non convenzionali

26 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

FRANCOFORTE (WSI) – Mario Draghi vuole a tutti i costi uscire a testa alta dalla crisi, assicurando che la politica espansiva della Banca Centrale europea sosterrà la ripresa economica nei prossimi anni e che “nel caso di uno scenario di rischio al ribasso farà “tutto il necessario per mantenere la stabilità dei prezzi”.

La crescita economica “resta la sfida più grande”, spiega il presidente della BCE in un intervento a Parigi, aggiungendo che “la politica fiscale può supportare la crescita assicurando una migliore composizione del consolidamento, meno focalizzata sull’aumento delle tasse e più sulle priorità di spesa”.

Riguardo al legame che unisce i vari stati membri, il governatore della BCE ha dichiarato che in Europa nessuno può credibilmente sostenere che “il ritorno ad una semplice giustapposizione delle politiche nazionali migliorerà la situazione di uno qualsiasi dei nostri paesi” e che è solo grazie alle nostre “politiche coerenti a livello transnazionale che siamo riusciti ad ottenere risultati positivi. Solo attenendoci a questa lezione continueremo ad ottenerli”, ha specificato poi Draghi.
(Teleborsa)