Bce: “Economia europea troppo debole per creare posti di lavoro”

11 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

PARIGI (WSI) – La crescita economica nell’area euro è troppo fiacca per poter creare un numero sufficiente di posti di lavoro. Lo ha detto il membro del direttivo della Bcce Benoit Coeure.

Parlando alla testata francese EBRA Coeure ha dichiarato che “la cresita non è ancora abbastanza solida da creare un numero sufficienti di posti di lavoro”.

“Quando l’inflazione è bassa, il miglior modo di riportarla al 2% (la soglia desiderata dalle autorità europee) è alimentare l’attività economica”.

“Pertanto oggi la crescita e l’occupazione sono prerequisiti per la stabilità dei prezzi”.

L’Europa, secondo Coeure, “dovrà prima dimostrare la sua utilità creando più crescita e più lavoro”.

Le dichiarazioni del funzionario francese sono in linea con le ultime indicazioni offerte dal numero uno dell’istituto centrale, Mario Draghi, secondo cui la Banca è pronta ad agire ancora a sostegno dell’economia se il programma di acquisto di titoli di Stato, il Quantitative Easing, non sarà sufficiente.

Per ora la durata prevista del piano da 1.100 miliardi di euro è di ancora un anno, fino a settembre dell’anno prossimo.

(DaC)