Bce reinvestirà €200 miliardi ma nessun favore all’Italia

13 Dicembre 2018, di Alberto Battaglia

La Bce, che metterà fine come previsto a fine anno al programma di acquisto di Bond, continuerà a riflettere delle opzioni lato operazioni di rifinanziamento TLTRO. Lo ha dichiarato nella consueta conferenza stampa di Mario Draghi, al termine della riunione del board.

L:a decisione, già anticipata, è stata quella di lasciare invariati i tassi d’interesse e di confermare la tabella di marcia sulla chiusura del Quantitative Easing, i cui acquisti termineranno a dicembre.

Draghi: altri 200 miliardi iniettati nel sistema nel 2019

L’elemento che rappresenta una vera novità del comunicato della Bce è il riferimento al reinvestimento dei titoli in scadenza (circa 200 miliardi di euro nel 2019), che rimarrà in auge per un esteso periodo di tempo e successivamente il primo rialzo dei tassi d’interesse.

I reinvestimenti verranno fatti in titoli appartenenti alla stessa giurisdizione di quelli scaduti, ma gradualmente nel tempo (nel corso dell’intero anno e non più nei tre mesi successivi) in maniera tale da allineare il portafoglio alle nuove Capital Key (meno BTP, più Bund). Verranno lasciati scadere i covered bond con la struttura “conditional pass-through” ovvero quelli sui quali l’emittente può posticipare la scadenza.

La conferenza stampa di Draghi era molto attesa visti i tanti temi caldi del momento, dalle possibili conseguenze di un rallentamento dell’economia, alle conseguenze di una hard Brexit passando per l’impatto delle decisioni della banca centrale sui titoli di stato italiani.

Dopo aver affermato che i rischi per l’economia sono bilanciati, ma si stanno muovendo al ribasso, ha fornito la revisione trimestrale delle stime su inflazione e PIL effettuando, come si evince dalla tabella sotto riportata, un ritocco al ribasso dai precedenti valori. Sui mercati l’euro ha perso terreno sul Forex dopo la conferenza stampa di Draghi.

Cambio euro dollaro nel giorno della bce

Il Liveblog è terminato

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201814:49

“Il bilanciamento dei rischi per l’economia dell’area euro sta volgendo verso il basso”, ha dichiarato Mario Draghi durante la conferenza stampa.

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201814:51
Alberto Battaglia 13 Dicembre 201814:52

“Il Consiglio direttivo ribadisce la necessità di ricostituire i buffer di bilancio, che è particolarmente importante nei paesi in cui il debito pubblico è elevato e per i quali la piena adesione al Patto di stabilità e crescita è fondamentale per salvaguardare sane posizioni di bilancio”, ha affermato Draghi, senza citare apertamente il caso italiano.

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201814:56

Al termine del Qe il reinvestimento dei titoli in scadenza verrà prolungato per “un periodo esteso” ha dichiarato Draghi. Interrogato su maggiori dettagli sulla durata di tali reinvestimenti, il presidente della Bce ha dichiarato che “non è stato discussa una timeline specifica”. E’ altresì una misura che contribuisce lasciare la politica monetaria accomodante, ha chiarito Draghi. 

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201814:58

“Pensiamo di avere gli strumenti per affrontare una eventuale recessione”, ha dichiarato Draghi, rispondendo a una domanda che sollevava dubbi in tal senso. 

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201815:03

Sempre sui reinvestimenti dei titoli in scadenza, Draghi ha chiarito che essi saranno calibrati in modo tale da adattarsi alla capital key. In tal modo, verrà garantito un aiuto non preferenziale a questo o quel Paese membro. 

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201815:09

Interrogato sulla possibilità di riprendere il Qe, Draghi ha dichiarato che “si è fiduciosi sulle previsioni compiute”, per cui non è stato percepito il bisogno di discutere la questione.

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201815:15

“Finora i tassi bassi, per quanto abbiamo concluso, hanno un effetto negativo sulla redditività bancaria che è superato dai benefici in altre parti dei bilanci delle banche stesse, per via degli effetti del Qe”, ha dichiarato Draghi sui possibili effetti negativi dei tassi negativi sui profitti del settore bancario. Il Qe contribuisce a mantenere alto il valore dei bond oggetto del programma d’acquisti Bce.

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201815:25

“Il Qe è uno strumento potenzialmente utilizzabile e stabilmente nella cassetta degli attrezzi della Bce, ora è stabilito dalla Corte di giustizia europea, anche se ne eravamo già convinti”, ha detto Draghi rispondendo a una domanda che lo interrogava sulla facilità di utilizzo del Qe in futuro, dato che nel 2015 arrivare a questo provvedimento fu tutt’altro che facile.

Alberto Battaglia 13 Dicembre 201815:28

Come può rispondere la Bce alla protesta dei gilet gialli? “Noi non commentiamo nel merito, ma condanniamo la violenza, mentre il diritto di protestare fa parte della nostra democrazia. Confidiamo nel fatto che la Francia affronterà la questione nel migliore dei modi”, ha risposto Mario Draghi.

La conferenza stampa volge, così, al termine.