BANK OF AMERICA: VIA AL RIMBORSO DEI FONDI TARP

1 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Bank of America vuole cominciare a rimborsare i prestiti per 45 miliardi di dollari ricevuti nell’ambito del Tarp, il piano anticrisi da 700 miliardi di dollari. La banca non intende per il momento rimborsare l’intera somma ricevuta in prestito, come hanno già fatto altri istituti, tra cui Goldman Sachs, ma ha ipotizzato di cominciare restituendo i 20 miliardi di dollari di aiuti supplementari ricevuti lo scorso gennaio, quando la società stava chiudendo l’acquisizione di Merrill Lynch.

Hai approfittato del rialzo di +55% dello S&P500 da marzo ad agosto? Ora per far surf sul ribasso, abbonati a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca su INSIDER

Come riporta il Wall Street Journal citando fonti vicine alla banca, Bank of America cerca di rendere meno pressante la presenza del Governo nelle sue attività. Rimborsare parte del prestito consentirebbe alla banca di non essere più annoverata tra gli istituti sotto speciale osservazione del Congresso e delle autorità di regolamentazione e tra quelli soggetti alla supervisione dello “zar dei compensi”, il garante scelto dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama per vigilare sui compensi assegnati ai dirigenti delle banche che hanno ricevuto aiuti di emergenza.

Leggere anche:
USA: PROFITTI DALLE BANCHE CHE RIPAGANO LA TARP

Inoltre, il Governo preme perché la banca paghi anche almeno 500 milioni di dollari per chiudere un accordo che imporrebbe allo Stato di condividere con l’istituto di Charlotte, in Carolina del Nord, le perdite su alcuni asset. Oltre a dare a Bank of America fondi supplementari nell’ambito del Tarp, il Governo aveva infatti acconsentito in gennaio ad assorbire una parte di perdite su un paniere di asset da 118 miliardi di dollari controllati da BofA e da Merrill Lynch. La banca sarebbe stata responsabile per i primi 10 miliardi di dollari di eventuali perdite, il Governo avrebbe coperto il 90 per cento della parte rimanente.

Copyright © ApCom. All rights reserved