BANCO DI BRESCIA: UTILE A 180 MILIARDI

25 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Ha appena un anno, ma è già in utile: il Banco di Brescia, controllato al 100% dalla Banca Lombarda, ha infatti realizzato un utile netto di 180,2 miliardi di lire a fronte di una massa amministrata di oltre 61 mila 500 miliardi.

E’ quanto emerge dal progetto di bilancio del nuovo istituto nato col conferimento di quasi tutti gli sportelli della Banca San Paolo di Brescia e del Cab.

Pur non essendo possibile calcolare l’aumento percentale dell’utile, l’incremento della massa amministrata è indicato in +6,81%. In calo (-3,14%) la raccolta diretta da clientela ammontata a 20 mila 222 miliardi, mentre sono stati in crescita del 4,75% gli impieghi alla clientela (17 mila 34 miliardi) e del 15,16% il risparmio gestito per 15 mila 875 miliardi.

L’utile di 180 miliardi è stato definito “ampiamente positivo” dal presidente del Banco di Brescia Gino Trombi, perchè conseguito mentre la banca era “fortemente impegnata” nella sua “integrazione organizzativa e informatica”.

I vertici della banca sono molto soddisfatti anche del nuovo servizio di trading on line “Borsaweb” che a fine gennaio aveva oltre 3 mila 700 clienti.

Per il 2000 Trombi si aspetta “un ulteriore, significativo sviluppo dell’attività del Banco”.