BANCHE USA, TUTTI DOVREBBERO AVERLE IN PORTAFOGLIO

11 Giugno 2009, di Redazione Wall Street Italia

Potranno anche essere molto volatili, ma gli investitori dovrebbero esporsi verso il settore senza perdere altro tempo. Questo il parere di David George, senior analyst di Robert Baird.

“Questi titoli scambiano in netto rialzo rispetto ai minimi di marzo, ma sono ancora in calo del 50-60% rispetto ai massimi del 2007, pertanto il settore ha ancora ampi margini per salire. Questo e’ un gruppo a cui ogni investitore dovrebbe essere esposto”, ha detto George in un’intervista alla Cnbc.

E’ probabile che le azioni non saliranno immediatamente e non lo faranno senza qualche indecisione. Tuttavia hanno un prezzo ragionevole rispetto a quella che e’ la loro performance in condizioni economiche normali.

“Se questi titoli si sono comportati peggio del mercato e’ in gran parte a causa delle preoccupazioni circa l’inadeguatezza delle finanze, ma considerando gli ingenti incrementi di capitale degli ultimi tempi, ora non rappresenta piu’ un problema”, ha sottolineato George.

“Inoltre – ha concluso George – ci sono delle aree del settore dei servizi finanziari che stanno rendendo molto bene in questo momento, tra cui le attivita’ di concessione dei mutui (mortgage banking) cosi’ come l’equity e il debt capital market”, ovvero la strutturazione di operazioni nel mercato azionario e obbligazionario.

Ecco i titoli consigliati dall’analista:

Leggi i dettagli in Situation Room. E’ una sezione di INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER