Banche Usa, a fine 2018 Caporetto dei ricavi da equity trading

26 Marzo 2019, di Alberto Battaglia

I ricavi complessivi derivanti dal trading in azioni, realizzati dalle maggiori banche americane, hanno subito una poderosa diminuzione nel quarto trimestre del 2018. Lo rivelano di dati ufficiali dell’ Office of the Comptroller of the Currency (Occ), l’autorità federale Usa che supervisiona i grandi istituti.

Nel quarto trimestre 2018, segnato dal netto calo di Wall Street, il trading azionario ha prodotto appena 441 milioni di dollari di ricavi per le Consolidated bank holding company, “rappresentative dei ricavi del sistema bancario”. Un calo dell’88,6% su base annua e del 91,7% rispetto al terzo trimestre 2019.

Il calo dei ricavi da trading del quarto trimestre, nel complesso delle varie categorie, è stato del 46,6% su base annua. In altre parole, la componente che più ha pesato nel calo dei ricavi da trading è relativa alle azioni.

Non solo i ricavi derivanti dagli scambi azionari sono crollati nel quarto trimestre. L’Occ, ha messo in luce che quei 441 milioni di dollari risultano sottotono, per il trimestre, anche nei confronti con i ricavi del 2017 (3,86 miliardi di ricavi da equity trading), il 2016 (3,0 miliardi) e il 2015 (3,7 miliardi).