Banche Ue e stress test: un’ipotesi di perdite del 17% sui bond greci

7 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Cominciano a filtrare le prime indiscrezioni ufficiose dagli ambienti della Banca centrale europea. Si capisce fin d’ora che gli stress test non saranno seri, ma una presa in giro del mercato e degli investitori. Pubblichiamo il primo comunicato Ecco il comunicato integrale emesso dal Committee of European Banking Supervisors sugli stress test, in stretta cooperazione con le altre autorita’ bancarie Ue e la Banca Centrale Europea. Tra gli istituti di credito 5 banche italiane: Unicredit, Intesa Sanpaolo, Bmps, Banco Popolare e Ubi Banca. Solo 4 le banche francesi mentre sono 14 quelle tedesche e ben 27 le banche spagnole nella lista. Per la Gran Bretagna 4 banche (RBS, HSBC, Barclays e Lloyds Banking Group).

>>>>>PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO, RISERVATO A MONEY MANAGER E GESTORI DI FONDI, E’ RICHIESTO L’ABBONAMENTO A INSIDER. Ci si puo’ abbonare in pochi secondi. Per 1 mese, costa solo 0.86 euro al giorno.