Banche salvate, per obbligazionisti niente rimborso totale

4 Maggio 2016, di Daniele Chicca

ROMA (WSI) – Per gli obbligazionisti delle quattro banche fallite che hanno perso tutti i loro risparmi “il rimborso totale non ci potrà essere”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi in diretta sulle frequenze radiofoniche di Rtl 102.5, da dove ha spiegato come i creditori di bond subordinati, mal consigliati, “hanno investito in titoli che rendevano ma rischiosi”.

“Queste 10 mila persone hanno messo dei soldi – ha aggiunto – in operazioni che erano a rischio. 3-4 anni fa se mettevamo i soldi in un conto corrente ci davano tra lo 0,5 e l’1%, questi signori prendevano il 7-8%, avevano assunto obbligazioni subordinate a rischio che rendevano di più”.

Erano stati truffati? – si chiede Renzi – “Siccome è stata la prima volta, diamo loro una mano, restituiamo a chi ha i titoli l’80%, poi naturalmente se hanno da protestare vadano a fare l’arbitrato e vediamo se hanno ragione loro. Non sono così convinto che gli meriti fare l’arbitrato. Ma agli altri 60 milioni italiani evitiamo di fare racconti non esatti”.