Banca Mediolanum, 15 nuovi banker tra aprile e maggio

26 Giugno 2019, di Massimiliano Volpe

Con l’arrivo di 15 nuovi professionisti, tra aprile e maggio, si irrobustisce la rete di family banker guidata da Stefano Volpato, direttore commerciale di Banca Mediolanum. Salgono così a 49 i nuovi banker inseriti da inizio anno, di cui 23 ex bancari. Dei 15 nuovi acquisti, 5 provengono da altri istituti bancari e sono: Miriam Cangianiello, Giuseppe Anselmo, Lorenzo Francesco Cirio, Andrea Cusma, Francesco Tarolla.

Sono due i nuovi professionisti che rinforzano il team guidato da Ciro Della Valle, regional manager Lombardia: Miriam Cangianiello, 43, anni, attiva nella provincia di Milano e Giuseppe Anselmo, 32 anni, su Varese. Assunta in UBI Banca nel 2002, Cangianiello ricopre ruoli di crescente responsabilità fino a diventare direttore di filiale, nel 2013. Entrato in Unicredit nel 2016, Anselmo lascia il ruolo di consulente first senior e vicedirettore.
La squadra capitanata da Pier Paolo Zoppi, regional manager di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, si irrobustisce con l’ingresso di Lorenzo Francesco Cirio, 42 anni, operativo su Torino. Assunto nel 2004 dall’allora San Paolo IMI, Cirio lascia Intesa Sanpaolo da gestore personal.

Andrea Cusma
, 52 anni, attivo su Udine, entra nelle fila del team di Antonio Cibin, regional manager del Triveneto Est. Cusma comincia la sua carriera bancaria nel 1988 nell’allora Cassa di Risparmio di Trieste, dal 2000 Unicredit, che Cusma lascia da consulente personal banking.
Francesco Tarolla, 51 anni, operativo su Avellino, si inserisce nel gruppo di banker coordinato da Costante Turchi, regional manager di Lazio, Campania, Sardegna e parte della Basilicata. Tarolla matura significative esperienze nel mondo bancario, in cui opera dal 1990, per diverse banche territoriali fino ad approdare nel 2016 in BCC Flumeri che lascia da responsabile di filiale.