BANCA INTESA IN ROMANIA

1 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Vento dell’ovest in Romania con l’arrivo di Banca Intesa. L’istituto guidato da Giovanni Bazoli ha infatti aperto un ufficio a Bucarest presso la struttura di Bank Austria Creditanstalt.

Un comunicato diramato da piazza Ferrari informa che l’iniziativa si inserisce nel progetto “Italian Romanian Business Interface” (IRBI) per la cooperazione con i paesi dell’Est europeo.

Nella capitale rumena Giuliano Mazzetti avrà il compito di “agevolare le imprese italiane nello sviluppo delle iniziative commerciali sul mercato rumeno” e appoggiandosi alla struttura della banca austriaca offrirà “oltre ai servizi bancari per le imprese, l’apertura di conti correnti e la gestione del risparmio ai privati”.

In questo progetto Intesa avrà alcuni partner; si tratta della società finanziaria Finest, Confidi di Padova, il Fondo rumeno di garanzia dei crediti, la Fondazione per l’assistenza agli imprenditori della Romania e Muntenia Invest di Bucarest.

Nel ’99 la massa amministrata dalle banche di Intesa è cresciuta dell’11%, giungendo a 920 mila miliardi, anche grazie a un forte incremento (+22%) del risparmio gestito, che è arrivato a 294 mila miliardi.