BANCA FIDEURAM A +5%, MENTRE I LISTINI SCIVOLANO

28 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Proseguono a scendere gli indici di Piazza Affari ed è giornata di prese di beneficio dopo i record di venerdì scorso con un guadagno di oltre il 3%.

Ma i listini questa mattina fanno forti distinzioni con una lieve indicazione di riposizionamento.

A Beneficiarne sono i bancari.

BAnca Fideuram leader delle blue chip guadagna infatti il 7,57% portandosi oltre i 16 euro di valore per azione, poi viene sospesa per eccesso di rialzo e riammessa segna un +5%.

Ma anche gli altri titoli del settore guadagnano qualche posizione. Banca Intesa +2,78%; Banca di Roma +1,68%; BNL +1,58%; Comit +1,07%.

Negativo invece tutto il comparto dei telefonici.
Tecnost a -3,63%; Olivetti a -2,89%; Telecom a -1,38%. Anche Tim a -1,21.

L’integrazione con Tin.it fa guadagnare solo Seat Pagine Gialle a +2,36%.

Flettono dall’apertura ma mantengono il trend positivo le Mediaset a +3,36% e le Mediolanum a +3,68%.

Tornano invece in positivo le Fiat con un +0,64%.

Ancora negative le Pirelli, -0,62%, le Enel, -1,68%, e le ENI a -1,52%.