BANCA CARIGE ACCUSA CITIGROUP DI FRODE

20 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

Banca Carige e le sue controllate hanno citato in giudizio Citigroup. L’accusa depositata alla Corte Distrettuale di New York: sospetta frode nella vendita di titoli legati a operazione di arbitraggio di un debito di enti locali.

I danni richiesti ammonterebbero a $47 milioni.

Per proteggere il tuo patrimonio, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Secondo la banca italiana, Citigroup avrebbe avuto una disparita’ di trattamento verso investitori americani e stranieri in generale.

Immediata la risposta della banca americana: la citazione in giudizio e’ priva di fondamento. Citigroup ha detto che si difendera’ dall’accusa.

Il punto e’ che il prodotto finanziario in questione non sarebbe stata un’opportunita’ di arbitraggio, e questo sarebbe dipeso da “strategie molto discutibili che si sono rilevate profondamente in difetto”.

Il Gruppo Banca Carige conta oltre 1.000 punti vendita (tra sportelli bancari e agenzie assicurative) diffusi su tutto il territorio nazionale e oltre 2 milioni di clienti tra famiglie, professionisti, piccole e medie imprese e artigiani.

Oltre alla capogruppo Banca Carige, fanno parte del gruppo altre quattro banche (Cassa di Risparmio di Savona, Cassa di Risparmio di Carrara, Banca del Monte di Lucca, Banca Cesare Ponti), la società di gestione del risparmio Carige Asset Management Sgr, le società di assicurazioni Carige Assicurazioni (ramo danni) e Carige Vita Nuova (ramo vita). Carige, inoltre, e’ azionista di maggioranza di Creditis Servizi Finanziari, specializzata nel credito al consumo.