ATTACCHI USA: MINACCIA DI ERGASTOLO PER J. WALKER

15 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Per John Walker, catturato in Afghanistan dopo aver combattuto al fianco dei terroristi talebani, e’ paventata oggi la minaccia di una pena all’ergastolo.

Cosi’ ha dichiarato J. Ashcroft, segretario alla Giustizia Usa, in una conferenza stampa a Washington.

L’accusa e’ triplice:

– cospirazione contro i propri connazionali americani perche’ volontariamente ha scelto di allearsi a fanatici che hanno ucciso migliaia di americani negli attentati Usa dell’11 settembre.

– accusa di avere stretto alleanza ai membri dell’ al-Qaeda: Walker ha infatti ammesso di essersi preparato ed allenato per ben sette settimane nei campi militari dell’organizzazione terroristica legata ad Osama bin Laden.

– accusa di partecipazione ad azioni terroristiche proibite, addirittura convertendosi al fanatismo musulmano e combattendo in prima linea in Afghanistan contro l’alleanza del Nord, nonostante la consapevolezza della responsabilita’ di Osama bin Laden negli attacchi terroristici dell’11 settembre.

Per John Walker non ci sara’ la pena di morte, ha detto Ashcroft, lasciando dunque aperta la possibilita’ di una pena all’ergastolo.

Ashcroft ha concluso dicendo che non si puo’ restare indifferenti agli attacchi che tanto hanno scosso la popolazione americana lo scorso 11 settembre.