Atlantia: oggi cda straordinario, a.d. Castellucci in bilico

17 Settembre 2019, di Mariangela Tessa

I fari del mercato restano puntati sul titolo Atlantia, in attesa del cda straordinario di oggi, convocato ufficialmente per ‘comunicazioni dell’ad’, in cui, secondo indiscrezioni stampa insistenti, il numero uno Giovanni Castellucci metterà a disposizione dei consiglieri il proprio mandato.

In avvio di seduta il titolo sale del +1,4%  dopo che ieri il è stato nuovamente preso d’assalto dalle vendite (al termine della seduta -7,8%, ai minimi da febbraio). Sullo sfondo, gli sviluppi dell’inchiesta ligure sul crollo del ponte Morandi e le misure cautelari nei confronti di tecnici e dirigenti di Aspi e Spea, per i report ‘addomesticati’ che avrebbero coperto le reali condizioni di alcuni viadotti gestiti da Autostrade.

Secondo quanto ricostruisce il Sole 24 Ore, citando fonti finanziarie, sul tavolo del cda di oggi ci saranno le delicate questioni di governance a valle dei recenti sviluppi legali che hanno coinvolto la controllata Autostrade per l’Italia. Vicende che a questo punto sembrano imporre una svolta strutturale al vertice della compagnia.

“Del resto, tra i componenti del board – riportano rumors di mercato del quotidiano economico-  già nei giorni scorsi, si sarebbe discusso informalmente della necessità di una discontinuità di governance dopo i nuovi sviluppi dell’inchiesta-bis della magistratura aperta dopo il crollo del Ponte Morandi. Una posizione che risulterebbe condivisa sia dai rappresentati del socio di maggioranza Edizione srl (la holding dei Benetton che controlla il 30,25% di Atlantia ndr) sia da parte degli azionisti minori, e che verrà ribadita nel board straordinario. Ciò non significa che verrà necessariamente nominato un nuovo Ceo ma che, allo stesso tempo, tra i consiglieri ci si attendono passi concreti verso la discontinuità di governance”.