Atlantia, AD: fondo sovrano Abu Dhabi interessato ad ADR

24 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il fondo sovrano di Abu Dhabi, Adia, sarebbe interessato ad Adr, società del gruppo Atlantia. E’ quanto ha detto, nel corso dell’assemblea degli azionisti, Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Atlantia. “C’è l’interesse del fondo sovrano di Abu Dhabi. Un’opportunità per loro ma anche per noi”, ha commentato.

In generale, sulla possibilità di ingresso di nuovo soci in Adr, Castellucci si è così espresso: “Il chiarimento sull’operazione entro il primo semestre, poi il completamento, qualora ci sia la volontà di andare avanti, nella seconda metà dell’anno. Interessati ad Adr ce ne sono tanti – ha aggiunto -, del resto molti sono interessati alle infrastrutture”.

Castellucci ritiene che Adr abbia un enorme potenziale, che Atlantia vuole valorizzare al massimo. Adr “è un asset che ha un enorme potenziale. Faremo di tutto per potenziarlo”, ha detto, ricordando che gli arrivi dall’estero per l’aeroporto di Fiumicino incidono per il 65%.

Nel commentare il trend del 2014, il numero uno si è detto soddisfatto: “Un anno sicuramente positivo anche per effetto di un clima economico rasserenato. Non siamo in una situazione di accelerazione ma pur sempre di crescita”. E riguardo all’aumento del dividendo del 7,2% per il bilancio del 2014 di Atlantia, esso “è il frutto del cambiamento di policy, più ancorata a effettivi risultati e pensiamo possa essere più di soddisfazione per gli azionisti”.

L’assemblea degli azionisti di Aspi, società del gruppo Atlantia, ha approvato il bilancio 2014, che ha messo in evidenza profitti per 704 milioni di euro. Via libera anche al dividendo di 1,069 euro, con la distribuzione di un saldo dividendo di 0,539 euro in pagamento con valuta il 18 maggio.

Infine sul bond retail di Aspi, società del gruppo Atlantia, Castellucci ha affermato che sarà emesso nella seconda metà di maggio, per un valore tra 750 milioni e 1,5 miliardi di euro. A margine dell’assemblea, Castelucci ha precisato che l’operazione avverrà “con il completamento delle procedure amministrative”.